Fauna

Immagini

 

Invertebrati ipogei

(troglobi e trogrofili)

 

L’acaro Parasitidae sp. nella cava di Monte Tondo (foto F. Grazioli).

L’isopode troglofilo Androniscus dentiger s.l. sul guano nella Grotta del Re Tiberio (foto R. Fabbri e F. Grazioli).

Collembolo troglofilo Arrhopalites sp. nella cava di Monte Tondo (foto F. Grazioli).

Collembolo artropleone (foto F. Grazioli).

Collembolo artropleone (foto F. Grazioli).

Collembolo troglofilo Neelus murinus nella cava di Monte Tondo (foto F. Grazioli).

Il piccolo Collembolo Deuteraphorura sp., endemico delle cavità della Vena del Gesso (foto Andrew Robertson).

Il piccolo Collembolo Deuteraphorura sp., endemico delle cavità della Vena del Gesso (foto A. Murray).

Duvalius degiovannii iolandae (foto F. Grazioli).

La zecca dei pipistrelli, Eschatocephalus vespertilionis, nella Grotta I di Ca’ Boschetti(foto F. Grazioli).

Il centopiedi Scutigera coleoptrata all’ingresso della Grotta del Re Tiberio (foto F. Grazioli).

Il Diplopode Callipus sp., entità troglofila e predatrice (foto R. Fabbri).

Il Chilopode Lithobius cfr. lucifugus, subtroglofilo e predatore, su guano (foto R. Fabbri).

Il Collembolo Mesachorutes quadriocellatus su guano (foto R. Fabbri).

Il Dittero Nycteribia schmidlii, ectoparassita di pipistrelli (foto R. Fabbri).

La zecca dei pipistrelli Eschatocephalus vespertilionis (foto R. Fabbri).

Collemboli troglofili della specie Arrhopalites pseudoappendices su guano nella Grotta del Re Tiberio (foto R. Fabbri).

Caratteristico dittero Nycteribia kolenati, ectoparassita di pipistrelli, nella cava di Monte Tondo (foto S. Magagnoli).

Lo stafilinide troglofilo Quedius mesomelinus segnalato, e riconfermato, nella Grotta del Re Tiberio oltre cento anni fa (foto F. Grazioli).

Il Dittero Limonia nubeculosa, una delle presenze più frequenti nella Vena del Gesso romagnola (foto R. Fabbri).

Esemplare di Limonia nubeculosa nella Tanaccia ricoperto dalle caratteristiche estroflessioni del fungo entomoparassita Entomophthora sp. (foto R. Fabbri).

Esemplare di Limonia nubeculosa nella Tanaccia ricoperto dalle caratteristiche estroflessioni del fungo entomoparassita Entomophthora sp. (foto R. Fabbri).

Femmina dell’ortottero eutroglofilo Dolichopoda laetitiae della Grotta del Re Tiberio (foto R. Fabbri).

Esemplare maschio del grande Ortottero Dolichopoda laetitiae (foto R. Fabbri).

Maschio di Gryllomorpha dalmatina, grillo troglofilo (foto R. Fabbri).

Il Grillide Petaloptila andreinii  (foto R. Fabbri).

Il ragno ballerino Pholcus phalangioides (foto R. Fabbri).

Il ragno troglofilo Tegenaria tyrrhenica (foto R. Fabbri).

Il gasteropode Chilostoma planospira nella Grotta Grande dei Crivellari (foto R. Fabbri).

Il Mollusco troglofilo Chilostoma planospira (foto R. Fabbri).

Il Mollusco troglofilo Oxychilus cfr. meridionalis (foto R. Fabbri).

Il mollusco troglofilo Oxychilus cfr. meridionalis nella Grotta del Re Tiberio (foto F. Grazioli).

Il Crostaceo Anfipode Niphargus gr. longicaudatus, endemismo stigobio molto diffuso nelle acque sotterranee dell’area (foto R. Fabbri).

Testi

 

R. Fabbri 2013, Invertebrati della Grotta del Re Tiberio, di altre cavità naturali attigue e della cava di Monte Tondo in: M. Ercolani, P. Lucci, S. Piastra, B. Sansavini (a cura di), I gessi e la cava di Monte Tondo. Studio multidisciplinare di un’area carsica nella Vena del Gesso romagnola, (Memorie dell’Istituto Italiano di Speleologia, s. II, vol. XXVI), Faenza.

 

R. Fabbri, K. Poletti 2015, Invertebrati delle cavità dei Gessi di Brisighella e Rontana in: P. Lucci, S. Piastra  (a cura di), I gessi di Brisighella e Rontana. Studio multidisciplinare di un’area carsica nella Vena del Gesso romagnola (Memorie dell’Istituto Italiano di Speleologia, s. II, vol. XXVIII), Faenza.

Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola              Federazione Speleologica Regionale dell'Emilia-Romagna              Speleo GAM Mezzano-RA